Kimeryos (demo)

 

Kymerios

Ogni giocatore, per aggiudicarsi il quadro, deve fare un’offerta utilizzando al massimo due carte/banconote che deve posizionare in modo celato nella postazione “offerte”. Le carte/banconote destinate all’offerta non sono più recuperabili, vanno annullate e riposte nella postazione BANK; il giocatore deve continuare a fare offerte con le carte/banconote rimanenti.

Funzione del gioco e intento di ogni giocatore è quello di realizzare una collezione completa del valore di 1000 punti; ossia possedere un’opera per ciascuno dei 20 artisti espositori.
E’ necessario selezionare venti carte dotate di 20 codici “ID” progressivi, dall’uno al venti (riquadro rosso). Ogni giocatore, per aggiudicarsi il quadro, deve fare un’offerta utilizzando al massimo due carte/banconote che deve posizionare in modo celato nella postazione “offerte”. Le carte/banconote destinate all’offerta non sono più recuperabili, vanno annullate e riposte nella postazione BANK; il giocatore deve continuare a fare offerte con le carte/banconote rimanenti.

Ogni giocatore ha a disposizione 38 carte/banconote dal valore variabile e 7 carte/pass del valore di un punto, per un totale di 45 possibilità.
In caso di valore identico dell’offerta effetuata da due pretendenti, per l’assegnazione del quadro, va utilizzata la procedura del lancio del dado; il quadro viene assegnato al giocatore che realizza il numero maggiore. Al valore specifico di ogni opera è abbinato un valore supplementare sconosciuto che, assemblati, forniscono il valore definitivo dell’opera.
Il giocatore che fa l’offerta superiore si aggiudica il quadro.

Descrizione delle carte.

Le carte del gioco kimerios


45 carte/banconote a disposizione di ogni giocatore.
38 carte/banconote 7 carte/pass


La carta/banconota ha una doppia valenza: valore basilare e valore aggiunto.
Il valore definitivo della carta è determinato dalla somma dei due valori.
Ogni giocatore utilizza carte/banconota con un colore differente.

70 carte delle opere che vengono esposte, una alla volta, in modo palese.

NOME: Nome dell’artista
ID: Codice numerico identificativo che contraddistingue ognuno dei 20 artisti espositori
EXPO: Numero progressivo delle 70 opere esposte
QUOT: Quotazione che determina il valore specifico del dipinto, da conteggiare a fine partita
CAT: 5 categorie di artisti. Cat A: artista che espone un solo dipinto; Cat B: 2 dipinti; Cat C: 3 dipinti, Cat D: 4 dipinti; Cat E: 5 dipinti
SEL: Selezione del quadro che viene esposto tra quelli che compongono la categoria
JOLLY: 5 opere, dal valore nullo, di artisti differenti che sostituiscono una qualsiasi opera utile alla realizzazione della collezione

Carta del gioco Kimerios

Le carte dei valori battuti all’asta: 60 carte
Vanno posizionate in modo celato nella postazione centrale del tappeto “valore d’asta”. Ad ogni carta dei dipinti è abbinata una carta del valore “battuto aggiuntivo” che resta occulto fino a quando questa carta non viene palesata; questa operazione viene effettuata dopo che i 4 giocatori hanno posizionato una o due carte/banconote nella casella “offerta” e hanno confermato l’offerta sovrapponendo il proprio segnaposto. Le ultime cinque carte dei dipinti non sono abbinate e supportate dal valore battuto aggiuntivo.

Carta del gioco Kimerios


Regole fondamentali

Ogni giocatore nell’offerta deve utilizzare al massimo due carte. In caso del valore identico dell’offerta, effettuata da più pretendenti, per l’assegnazione del quadro va utilizzata la procedura del lancio del dado,; il quadro viene assegnato al giocatore che realizza il numero maggiore. Per gareggiare con il lancio del dado, ogni giocatore deve obbligatoriamente versare una carta “pass”, se il giocatore è sprovvisto della “pass” è escluso dall’asta e non può partecipare all’assegnazione del dipinto. Il giocatore che con il lancio del dado realizza il numero maggiore, si aggiudica la carta dell’opera; se due giocatori effettuano lo stesso numero, si procede ad oltranza rilanciando sempre con una carta “pass”. Il segnaposto: il segnaposto va utilizzato in tutte le 70 puntate per confermare l’offerta, anche nel caso in cui un giocatore rinunci ad effettuarla, deve disporre nella postazione “offerta” il proprio segnaposto senza apporvi nessuna carta/banconota. Ad ogni artista corrisponde un numero identificativo che viene riportato sulle carte (riquadro rosso) delle sue opere, indispensabile alla realizzazione della collezione e unitamente un valore specifico per ogni sua opera che contribuisce all’incremento del capitale artistico del proprio acquirente collezionista.

Inizio del gioco

Il mazziere posiziona la carta “collection” in modo palese nella specifica postazione centrale, in seguito mischia le carte dei dipinti e le posiziona in modo palese nella postazione specifica “dipinti”; mischia le carte dei valori e le posiziona in modo celato nella postazione “valori”. I giocatori a turno posizionano una o due carte delle banconote nella propria casella “offerta”, tassativamente in modo celato; l’offerta non deve superare tassativamente le due carte. Quando tutti quattro i giocatori hanno effettuato la loro offerta che non può più essere modificata, si palesano le carte/banconote delle offerte unitamente alla carta del valore battuto abbinata al dipinto; il giocatore che ha effettuato l’offerta col valore più elevato ritira la carta del quadro con la relativa carta del valore corrispondente abbinato; le carte delle banconote vanno successivamente riposte nella postazione “bank” e non possono più essere riutilizzate. Alle carte con banda viola non va abbinata la carta del valore battuto. L’offerta è conclusa e non può essere più variata quando il giocatore dispone sulle carte/banconote il proprio segnaposto.

Fine della partita

La partita finisce quando sono state eseguite le 70 puntate e sono esaurite le carte dei quadri.
Importante: il primo giocatore che ha realizzato la collezione completa ossia 20 carte con codice “ID” in scala corrispondenti ad un quadro per ogni artista ritira la carta collezione.
A fine partita ogni giocatore fa la somma dei punti realizzati con il valore stimato relativo all’acquisto dei quadri, delle carte dei valori battuti all’asta e della carta “collection”. Vince il giocatore che ha totalizzato più punti. 

 

Login

Register